Loading...

In Primo Piano | Speciale Imprese 4.0

Intervista ad Alessandro Puccia, coordinatore di Serfina, società di consulenza finanziaria Cna

“Ecco perché accedere alle agevolazioni 4.0”

Negli ultimi dodici mesi con Serfina siete stati in “prima linea” sul tema Impresa 4.0, consigliando e supportando le imprese nella scelta fra le diverse possibilità di agevolazioni previste. Qual è stata la risposta del sistema imprenditoriale bolognese a questa importante opportunità di innovazione e quali le tipologie di imprese che hanno avviato il processo?
Nonostante alcune difficoltà culturali e programmatiche e una iniziale perplessità sulla possibilità di realizzare un concreto cambiamento operativo attraverso l’inserimento in azienda di nuove tecnologie cosiddette abilitanti, le imprese bolognesi hanno presto recepito l’importanza di attuare questo rinnovamento.
Riguardo alle tipologie di imprese interessate ad intraprendere il percorso innovativo, le prime sono state quelle appartenenti ai settori meccanica, manifatturiero e medicale, desiderose di riaffermare e migliorare la qualità dei propri prodotti o lavorazioni, e rilanciare la propria competitività.

Volendo individuare alcuni punti di riferimento e, magari delle tendenze, quali sono stati è perché gli strumenti di agevolazione maggiormente utilizzati?
Del “pacchetto” di agevolazioni messo a disposizione (Nuova Sabatini, iper ammortamento e super ammortamento, credito di imposta per ricerca ed innovazione, cui si aggiunge per il 2018 il credito di imposta sulla formazione specifica all’uso delle tecnologie 4.0), tutte sono percorribili e fruibili dalle imprese, ma secondo un ordine ed in tempi diversi. Così lo strumento della “Nuova Sabatini”, essendo legato al finanziamento da accendere per realizzare l’investimento, è il primo incentivo, in ordine di tempo, a cui si fa e si è fatto ricorso, e per questo oggi appare il più utilizzato. Le altre agevolazioni invece, avendo una natura di incentivo fiscale, maturano e sono fruibili successivamente al realizzarsi di certe condizioni o spese. Dunque, non sono meno utilizzate della Sabatini, ma semplicemente il ricorso al loro utilizzo, ugualmente consistente, è solo posticipato nel tempo.

Nell’ambito delle attività di consulenza che avete messo in campo quali sono stati i servizi maggiormente richiesti dalle imprese e come valuta risultati ottenuti?
Grande interesse è stato mostrato dalle imprese soprattutto per i servizi che accompagnano alla fruizione delle agevolazioni. In diversi casi è stato possibile attivare anche altri servizi e attività (supporto alla pianificazione strategica di investimento dell’impresa, analisi finanziaria e ricerca di forme diverse di finanziamento; accesso al credito bancario) funzionali alla buona riuscita delle iniziative che hanno consentito alle imprese di seguire meglio ed in ogni aspetto il processo di rinnovamento avviato e per questo sono state molto apprezzate.

Un’ultima domanda, grazie alle proroghe decise dal Governo, le agevolazioni potranno essere richieste fino a tutto il 2018. Anche alla luce delle esperienze maturate in questo anno, cosa consiglia alle imprese che sinora hanno scelto di non muoversi?

Di non attendere oltre. La ripresa economica ed il riposizionamento di mercato passano inevitabilmente da questo cambiamento. Il ricorso alle nuove tecnologie 4.0 e tutto quello che comporta in termini di riorganizzazione dei processi e del sistema di relazioni, sarà certamente il modello di impresa cui si ispireranno le nuove realtà imprenditoriali. Di fronte a questo “nuovo che avanza” l’esperienza e la tradizione del “tipico modello imprenditoriale” non saranno più sufficienti a garantire efficienza ed affidabilità. Dunque, la strada è tracciata e alla lunga occorrerà necessariamente adeguarsi al nuovo per riuscire a confrontarsi ad armi pari su un mercato sempre più selettivo e competitivo.

Profilo

Società del sistema Cna Bologna, Serfina da ventinove anni opera sul territorio bolognese occupandosi di credito e finanza agevolata. Assiste e supporta le imprese nei loro progetti imprenditoriali, nella valutazione degli investimenti e nella redazione del business plan aiutandole ad individuare le risorse economiche necessarie alla realizzazione dei progetti ed allo sviluppo dell’azienda.
Serfina, inoltre, ricerca ed indica alle imprese le concrete opportunità di incentivo e le assiste nell’intero iter di partecipazione ai bandi di agevolazione, dalla progettazione alla predisposizione delle istanze, fino alle attività di rendicontazione finale per l’ottenimento del contributo.
Ha acquisito una elevata specializzazione sugli strumenti finanziari e gli incentivi inerenti il Piano “Impresa 4.0”, assistendo ed accompagnando svariate imprese nella partecipazione e fruizione di tali strumenti e su altre opportunità di agevolazione previste a livello locale dalla Regione Emilia-Romagna o altri Enti territoriali locali.

www.serfina.net
serfina@cert.cna.it