Loading...

In Primo Piano | Speciale Imprese 4.0

Intervista a Cinzia Barbieri, Direttore Generale Cna Bologna

“Nell’hub Cna 4.0 l’impresa trova consulenze e strumenti per innovare”

Cna Bologna si sta impegnando da anni sul progetto 4.0, cosa ha realizzato e quali risultati ha ottenuto
Da tempo Cna Bologna è organizzata per dare un supporto alle imprese che vogliono intraprendere percorsi di innovazione, sia essa gestionale o tecnologica. E’ infatti dal 2008 che CNA ha sostenuto la creazione di una rete informale di innovatori, il gruppo Innovanet, con cui ha iniziato a confrontarsi per mettere a punto strumenti e proposte idonee ad accompagnare percorsi di innovazioni dei propri associati. Da un paio d’anni stiamo in aggiunta affiancando le aziende impegnate nella trasformazione digitale 4.0.
Nel 2017 abbiamo rinnovato l’accordo con l’Università di Bologna, già attivo nel precedente quadriennio, con cui favorire la collaborazione tra imprese e sistema della ricerca per rispondere a esigenze di innovazione portate dalle imprese (per sviluppare miglioramenti dei processi, realizzare nuovi prodotti o servizi o migliorare quelli esistenti) e per industrializzare e portare sul mercato soluzioni innovative messe a punto dall’Università. Oggi questo rapporto si arricchisce anche dei contenuti tecnologici caratteristici del nuovo modello digitale.
Da sempre Cna è in grado di guidare le imprese attraverso le opportunità di finanziamento e incentivo di processi di innovazione, affiancandole con i consulenti di Serfina nella predisposizione dei progetti da candidare sulle varie misure di aiuto e nella rendicontazione per ottenere i contributi. Questa grande esperienza è oggi messa al servizio delle aziende anche per cogliere tutte le opportunità del Piano Nazionale Impresa 4.0, dalla Legge Sabatini, all’iperammortamento, al credito di imposta R&S. Si stanno infine esplorando, con la startup Doorway, anche meccanismi di finanziamento innovativi, quelli dell’Equity Investiment.
Nel biennio 2017-2018, con la partnership attivata con la società IQC che fornisce consulenza su progetti di innovazione digitale delle imprese e consente l’accesso alla misura dell’iperammortamento costruendo un percorso di innovazione che sia rispondente ai requisiti definiti dall’Agenzia delle Entrate, Cna ha materialmente dialogato con quasi un centinaio di aziende per delineare la loro conversione 4.0. Di queste oggi circa il 40% ha fatto il salto e si annovera tra le imprese 4.0 di Cna. Cna continua a sostenerle con opportuni sistemi di valorizzazione che consentano a queste imprese, più efficienti, flessibili ed interconnesse, di individuare nuovi clienti sul mercato nazionale ed internazionale. “Impresa 4.0” interessa in modo trasversale le aziende sia come settori che come dimensioni, dalla piccola alla grande impresa. L'innovazione deve riguardare tutti e questo permetterà alle nostre imprese di dialogare ed essere connesse con il mercato sia del business to business che nel business to consumer.

Col progetto Bolognimpresa 4.0, Cna Bologna è andata ulteriormente avanti, che obiettivi si è data e con che strumenti?
A livello locale la Camera di Commercio ha creduto nel progetto di Cna Bologna incentrato sulla quarta rivoluzione industriale delle imprese, cofinanziandone la realizzazione. Il Progetto Bolognimpresa 4.0 si integra con le azioni svolte in ambito regionale, rafforzando l’obiettivo informativo di base (grazie ad approfondimenti sulle varie tecnologie abilitanti, a momenti seminariali di settore, all’analisi di casi di successo, alla dimostrazione pratica delle soluzioni), lavorando per sostenere la nascita di nuove imprese digitali innovative sia come utilizzatori sia come fornitori di approcci nuovi, approfondendo le esigenze formative per rispondere al fabbisogno di nuove competenze e portando su contesti internazionali le imprese oggi già 4.0. Tutti i contenuti del progetto troveranno adeguato spazio nel nuovo portale 4.0 di Cna Bologna, costruito affinché le imprese possano avere sempre accesso a strumenti di base utili.

In sostanza, l'azienda interessata, a chi si rivolge e quali servizi ottiene da Cna e dai suoi partner.
Rivolgendosi allo snodo di Bologna di Cna 4.0 Hub, le imprese possono avere servizi di primo orientamento, consulenze tecnologiche e di processo personalizzate, formazione del management e delle maestranze nonché ricerca di nuovo personale, attivazione di progetti di ricerca collaborativa o finanziata in partnership con il sistema della ricerca, supporto per l’accesso alle misure di aiuto (locale, regionale, nazionale o europeo), accompagnamento per la loro valorizzazione in chiave di internazionalizzazione. Tutto questo grazie alle competenze interne a Cna Bologna e alla rete di partner qualificati con cui l’Associazione ha costruito il proprio modello di intervento.

Il progetto 4.0 si è poi esteso a livello regionale e nazionale, cosa offre adesso e che caratteristiche ha.
L’obiettivo di portare il paradigma 4.0 sulle imprese di minori dimensioni è stato condiviso con tutte le Cna della regione che hanno deciso di unire le forze e di lavorare assieme su un progetto coordinato da Cna Emilia Romagna con il quale ad oggi si è effettuata una mappatura di 250 imprese artigiane e PMI, evidenziando come sia già significativa la percentuale di imprese pronte alla trasformazione digitale ma come ci siano ulteriori progetti da concretizzare anche con l’aiuto dell’Associazione. L’analisi ha consentito al network dei digital innovation hub di Cna Emilia Romagna, grazie all’esperienza portata da ciascun territorio, di mettere a punto un apposito catalogo di servizi e di organizzare specifici momenti di approfondimento e confronto. Confronto che avviene anche all’interno delle strutture in modo da condividere le buone prassi e innalzare il livello di supporto che il sistema Cna nel suo complesso è in grado di esprimere per le proprie imprese. La rete dei Digital Innovation Hub si è concretizzata anche a livello nazionale, esportando su tutti i territori i modelli di servizio messi a punto dai territori più avanzati. Il portale recentemente varato rappresenta sia il punto di riferimento per le politiche nazionali sia il luogo di confronto virtuale delle esperienze dei vari territori.

Cosa dovrebbero fare a suo giudizio le istituzioni locali ed internazionali per proseguire su questa strada virtuosa e potenziare ulteriormente la rivoluzione 4.0 nelle aziende?
Certamente il mantenimento del sistema di incentivi è importante dato che queste trasformazioni richiedono percorsi non banali all’interno delle imprese che necessitano quindi di una pianificazione pluriennale. Il messaggio forte da trasmettere alle Istituzioni, a tutti i livelli, è che il tessuto delle piccole e piccolissime imprese è fondamentale per l’economia del nostro Paese e che tutte le misure varate per sostenere l’evoluzione del sistema produttivo italiano devono essere anche a misura delle realtà più piccole che stanno alla base delle catene di fornitura di cui si avvalgono le grandi imprese (e che consentono loro di garantire ai propri clienti gli elevati standard di customerizzazione e flessibilità oggi richiesti dal mercato) e all’interno delle quali avvengono quotidianamente processi di innovazione incrementale “fai da te” necessari alla sopravvivenza delle stesse.

Profilo

La Cna di Bologna dal 1945 rappresenta, tutela e valorizza gli artigiani e le piccole e medie imprese bolognesi. Tra le opportunità che offre ai suoi associati: gestione per aiutare le imprese nella loro amministrazione e nei loro rapporti con la normativa di mercato: contabilità, fisco e risoluzione delle controversie di natura tributaria, sicurezza ambientale, contratti di appalto e subappalto; consulenza per assistere le imprese nel mercato nazionale e internazionale: direzionale, relazioni industriali, marchi e brevetti, trasmissione di impresa, informazioni commerciali; consulenze su finanziamenti e credito; consulenze sull’informatica; consulenze sulla formazione; consulenze e servizi anche per il cittadino: pratiche fiscali, salute, casa, famiglia e tempo libero; numerose convenzioni per l’acquisto di beni e servizi, a prezzi e condizioni molto convenienti; con la Tessera Cna Cittadino prodotti e servizi convenienti proposti dalle imprese associate a Cna. Dal 2017 la Cna si è specializzata nella consulenza, nei servizi e nelle opportunità per le imprese 4.0.

impresa4.0@bo.cna.it
www.bo.cna.it/quattropuntozero